Il mondo intorno a noi

Pro e Contro

Seduti uno di fronte all’altro, Pro e Contro hanno deciso di confrontarsi per l’ennesima volta.

Contro: “Io sono contro la violenza.”
Pro: “Io sono a favore dell’educazione al rispetto dell’altro, che impedisce la nascita della violenza.”
Contro: “Io sono contro l’ignoranza.”
Pro: “Io sono a favore dello sviluppo della conoscenza e dell’informazione: giorno dopo giorno lavoro per dare alle persone gli strumenti per comprendere, non lotto contro di loro, ma cammino al loro fianco.”
Contro: “E va bene! Allora io sono contro Junior Cally! E adesso come la metti? Non puoi essere a favore di quel tizio mascherato!”
Pro: “Io sono a favore dell’intelligenza dei ragazzi: ritengo più importante dare loro gli strumenti per capire perché un cantante dice cose scorrette, piuttosto che vietargli di ascoltarlo. Non saremo sempre al loro fianco e dobbiamo insegnare loro a distinguere tra giusto e sbagliato, rispetto e violenza, amore e odio.”
Contro: “Sei il solito buonista, vuoi sempre avere ragione! Ok, io sono contro tutti coloro che vogliono avere sempre ragione!”
Pro: “Io rispetto le opinioni di tutti cercando di fare capire agli altri dove penso che stiano sbagliando.”
Contro: “Basta mi arrendo! Non si può avere un confronto serio con te, non accetti lo scontro.”
Pro: “Mio caro Contro, io accetto il confronto, ma non lo scontro: preferisco costruire, anziché distruggere. Per una volta cerca di essere positivo, proponi qualcosa di tuo senza attaccare gli altri, rimboccati le maniche, mettici la faccia e forse capirai che c’è molto da imparare anche dagli errori: in fondo siamo la sommatoria delle nostre esperienze passate, positive e negative.”
Pro si alzò, tese la mano a Contro e lo ringraziò per la chiacchierata: “È stato interessante parlare con te: ho molti spunti di riflessione sui cui iniziare a lavorare.”
Contro: “Io sono contro gli spunti di riflessione!”

Pro alzò gli occhi al cielo e se ne andò fischiettando.

Contro, rabbioso, urlava a Pro di fermarsi, di tornare indietro e di affrontarlo, ma le sue parole venivano rapidamente disperse dal vento.

Pro capì solo: “Non… un tubo!” e sorridendo, rispose a mezza voce: “Caro amico, ti sbagli! Io ho capito perfettamente le tue intenzioni, ma c’era troppa violenza nelle tue parole: io sono CONTRO la mancanza di rispetto e ho preferito venire via prima che accadesse l’irrimediabile.”

Pro, infatti, è ragionevole e proattivo, ma pure a lui a volte viene voglia di mandare a fanculo quell’anti-patico di Contro.

Foto dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...